Home Da Rete Liberale LA POLITICA COME REGNO DEI FURBI

LA POLITICA COME REGNO DEI FURBI

3 min lettura
0
0
122
fox-30547_1280-min.png

Ormai la politica è diventata il regno dei furbi. In Italia c’è Salvini, che s’inventa un emergenza che non c’è più dai tempi di Minniti (quella dell’invasione dei migranti in arrivo), che non costa nulla e procura consenso, quando invece non sa come affrontare l’emergenza che invece c’è (quella dei 600.000 irregolari clandestini, numeri suoi), che invece costa molto come controllo del territorio, individuazione dei soggetti ed eventuali espulsioni. E così ha anche la scusa per prendersela con l’Europa che non vuole distribuire i migranti nuovi che arrivano in Italia, proprio mentre in altri paese mediterranei come la Spagna ne stanno arrivando più che in Italia. Una splendida scusa per gridare alla “perfida Europa”, come Mussolini gridava alla “perfida Albione”. A Messina, nel nostro piccolo, perché è giusto non farci mancare nulla dopo i disastri del passato, abbiamo il sindaco De Luca, che promette l’impossibile, e cioè di abbattere entro il 31 dicembre 2000 baracche abitate da 5.000 cittadini, da ricollocare in abitazioni civili, e poi, sapendo di non poterci riuscire, scarica la colpa sugli altri (nell’occasione il Consiglio Comunale, ma poi ne avrà anche per i governi nazionale e regionale), minaccia le dimissioni e nuove elezioni, in modo da prendere qualche consigliere comunale, visto che ora non ne ha nessuno. Ne è prova la voce “dal sen fuggita”, quando ha affermato testualmente: “E allora, che si torni a votare a maggio, dopo l’aborto che è venuto fuori dalle ultime elezioni”. Dove, chiaramente, l’aborto è l’elezione di un sindaco senza maggioranza consiliare; un aborto che naturalmente, secondo lui, è destinato a morire, e, se no, che aborto sarebbe? Non mi meraviglio per la furbizia di Salvini e De luca, mi meraviglio che ci sia chi si fa infinocchiare, e sembra dai sondaggi che siano tantissimi. Ricordo che Abraham Lincoln diceva: “Si possono ingannare poche persone per molto tempo, o molte persone per poco tempo; ma non si possono ingannare molte persone per molto tempo”. Sarà stato anche vero, ma comincio a chiedermi se oggi (cogli influencer del web in servizio permanente effettivo) sia ancora così!

 

di Enzo Palumbo

  • Calenda.jpg

    Analfabetismo Vs. Liberalismo

    di Enzo Marzo Calenda è l’homo novus del Pd, e sembra proprio che sia perfettamente in lin…
  • Quando regna il gesto

    di Paolo Bagnoli Il Paese è sempre più allo sbando con un governo senza presidente del con…
  • democrazia-min.jpg

    Per salvare la democrazia liberale

    Riportiamo le riflessioni di Pippo Rao già pubblicate alle pagine 9-10 del quindicinale No…
Carica articoli correlati
Carica articoli di Enzo Palumbo
Carica altri artcoli Da Rete Liberale

Lascia un commento

Leggi anche

Rivogliamo i nostri soldi

Pubblichiamo l’articolo uscito oggi su Fondazione Critica Liberale. Qui di seguito i…